laboratorio analisi specialistiche
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

ACCESSO PAZIENTI

ACCESSO PAZIENTI

Prima di effettuare qualsiasi prelievo del sangue è necessario prestare attenzione ad alcune regole semplici ma importanti: solo così l’analisi del sangue sarà corretta. Nello specifico, elementi come il digiuno, la dieta, l’assunzione di farmaci, l'esercizio fisico e la postura del fisico possono condizionare la buona riuscita dell’analisi.

I NOSTRI CONSIGLI
Prima di effettuare qualsiasi prelievo del sangue è importante porre attenzione ad alcune piccole ma importanti regole affinché l’analisi del sangue sia il più possibile corretta.
Fattori come il digiuno, la dieta, l’assunzione di farmaci, l'esercizio fisico, la postura del fisico, possono in misura diversa influenzare la buona riuscita dell’analisi.
Si rende opportuno quindi convalidare alcuni semplici consigli per semplificare e facilitare l’operazione del prelievo e delle analisi.
DIGIUNO: Vi è accordo unanime sull’opportunità che il paziente si presenti al prelievo a digiuno da almeno 8 – 12 ore. In questo periodo devono essere assolutamente escluse bevande zuccherate, alcolici, caffè, fumo. Queste sostanze infatti possono rendere inaccurate o addirittura impossibile le quasi totalità delle determinazioni ematochimiche. 
DIETA: Nei giorni che precedono il prelievo la dieta dovrebbe essere quanto più possibile abituale, evitando brusche variazioni dell’apporto calorico sia in eccesso che in difetto, la dieta deve essere abituale anche qualitativamente ovvero con un apporto di carboidrati, proteine e grassi che segua la normale dieta personale. 
FARMACI: Esistono numerosi studi riguardanti l’effetto dei farmaci sui test di laboratorio. Le interferenze possono manifestarsi direttamente o indirettamente a livello analitico, pertanto per un opportuna valutazione è sempre preferibile rivolgersi al proprio medico curante, o diversamente comunicare al laboratorio le eventuali terapie farmacologiche che si stanno eseguendo.  
 ESERCIZIO FISICO: Da evitarsi immediatamente prima del prelievo o nelle 8 – 12 ore che lo precedono. 
Share by: